Rinegoziazione Mutuo accordo con la propria banca

La rinegoziazione del mutuo casa é uno strumento che prevede la possibilità di modificare i termini delle condizioni del mutuo stipulato con una banca o con un istituto di credito, cioè cambiare certi paramentri del contratto come:

cambio mutuo

  • cambi del tipo di tasso (variabile, fisso, misto, con cap)
  • durata del mutuo
  • tassi d’interesse
  • opzioni sulle rate
  • spread
  • mutuatario

il tutto rimanendo con la propria banca trovando il giusto accordo tra le parti. La rinegoziazione del mutuo puó essere formalizzata attraverso la sola scrittura privata tra mutuatario e agenzia di credito e non prevede spese a carico del cliente.

L’operazione di Rinegoziazione del mutuo prima casa si può fare più volte ed è garantita dalla legge Bersani sui mutui e senza oneri aggiuntivi, quindi si tratta proprio di un accordo fra le 2 parti, il cliente e l’istituto erogante la somma. Infattti, generalmente, viene proposta nel caso il mutuatario richiede una surroga o una sostituzione del mutuo e ovviamente quando viene fatta la richiesta di revisione del contratto per accedere a migliori condizioni per le proprie esigenze di pianificazione economica. La valutazione di una eventuale rinegoziazione del mutuo casa si basa su più elementi e viene richiesta dal cliente per una nuova pianificazione economica che permetta di abbassare l’impatto della rata del mutuo sul bilancio finanziario.

 

2 commenti su “Rinegoziazione Mutuo accordo con la propria banca”

  1. Salve, se io cliente chiedo una rinegoziazione del mutuo, me lo deliberano ma poi decido saltano fuori delle condizioni che non mi convengono più, ho facoltà di rifiutare la delibera di questa negoziazione? E di rimanere con lo status quo precedente la richiesta di negoziazione?
    Grazie mille

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su